L’emicrania colpisce circa il 10% dei bambini in età scolare, ma i sintomi che manifestano possono essere molto diversi da quelli che caratterizzano l’emicrania negli adulti. Far fronte all’emicrania può essere fisicamente ed emotivamente difficile per dei bambini, così come per i loro genitori e per chi li accudisce. Di seguito forniamo alcuni consigli che possono aiutare i casi di emicrania nei bambini piccoli. 

1. Fate attenzione ai segnali degli attacchi di emicrania nei vostri bambini. I sintomi possono comprendere mal di stomaco, sbadigli, stanchezza, voglia di determinati cibi, confusione, pallore o dolori muscolari. Parlate loro dell’emicrania con aura e domandate se hanno sintomi visivi quali scintille o bagliori a zig zag.

2. Aiutateli  a capire cosa dovrebbero fare quando vengono colpiti da un attacco di emicrania:

A casa
  • Assicuratevi che quando si sentono male lo dicano sempre a voi o a chi li accudisce
  • Interrompere ciò che stanno facendo e riposare
  • Mangiare uno snack leggero
  • Fare un riposino
A scuola
  • Dovrebbero informarne subito l’insegnante e andare all’infermeria
  • Allungarsi su un lettino nell’infermeria della scuola e riposare un po’
  • Far chiamare voi o chi li accudisce perché li andiate a prendere
  • Bere dell’acqua e mangiare uno snack leggero

3. Assicuratevi che siano sempre sufficientemente idratati. Nei bambini la disidratazione può costituire un tipico fattore scatenante dell’emicrania; bere 1-2 litri di acqua al giorno può servire a prevenirne gli attacchi.

4. Limitate il tempo che trascorrono davanti a uno schermo (TV, iPad, computer) per prevenire l’emicrania. Dopo 45 minuti consecutivi davanti alla TV o di utilizzo di computer e altri dispositivi dovrebbero fare una pausa per evitare di stancare gli occhi, perché ciò potrebbe potenzialmente scatenare l’emicrania.

5. Assicuratevi che gli insegnanti della scuola che frequentano siano al corrente del loro problema di emicrania e indicate loro il farmaco che prendono. Assicuratevi inoltre di essere immediatamente avvertiti se il bambino ha un attacco di emicrania tale da dover essere portato a casa. 

6. Aiutate il vostro bambino a identificare i fattori scatenanti della sua emicrania registrandone gli attacchi in un diario dell’emicrania. Questi dati possono essere anche utili quando lo porterete dal medico o dal neurologo.

7. Assicuratevi che il bambino faccia abbastanza esercizio e stia sufficientemente all’aria fresca. Uno stile di vita attivo può servire a prevenire l’emicrania e può anche aiutare i bambini a prendere sane abitudini che saranno loro utili anche in futuro.8. Limitate al bambino l’assunzione di cibi e bevande zuccherati perché spesso possono provocare l’emicrania.

9. Nei bambini piccoli la carenza di sonno può costituire un fattore scatenante. Assicuratevi che dormano abbastanza, almeno 8-10 ore per notte.

10. Talvolta l’emicrania può incidere sulle relazioni sociali del bambino. Spesso a causa dell’emicrania perderanno giorni di scuola e potrebbero anche avere problemi di socializzazione perché si sentono diversi. Aiutateli ad esprimere i loro sentimenti su questa malattia parlandone con loro e insegnando loro a spiegarla ai compagni di scuola.

The post Suggerimenti per i genitori di bambini che soffrono di emicrania e per chi li accudisce appeared first on Migraine Buddy.



Credits:

Original Content Source